Storie dal mare

Categoria
Condividi

Pronti per un viaggio nella storia di Isola? Seguite le indicazioni fino alla via Alma Vivoda, dove sarete accolti dall'edificio blu di Izolana - casa del mare. Lasciatevi affascinare dalla vivace storia di Isola e con le foto del mandracchio sarà come tornare indietro ai tempi del dopoguerra. Scoprite l'importanza della costruzione navale e dei cantieri navali: fino alla metà del XX secolo la realizzazione di imbarcazioni in legno ha consentito lo sviluppo di una variegata attività di pesca in mare aperto e contribuito in modo significativo allo sviluppo economico della città.

Dai documenti fotografici alla costruzione e al modellismo navali

Oggi le imbarcazioni antiche sono ormai scomparse, e un'importante strumento di conservazione di questa tradizione è il modellismo navale, un'abilità che richiede curiosità, pazienza, precisione e tenacia. Nella Casa del mare vi aspettano oltre 35 modelli di barche a vela in legno e altre imbarcazioni che navigavano lungo le coste dell'Adriatico, in particolare a Isola, Pirano e Capodistria. Tra le migliori opere dei modellisti, tra cui i due isolani Marcel Blažina e Mihael Huszer, troverete anche imbarcazioni di fama mondiale, come la Santa Maria di Colombo.

Le attività marittime degli istriani sono già presenti nei registri degli abitanti preromani dell'Istria, degli Istri e dei Liburni, abili pirati che con le loro imbarcazioni solcavano le acque più settentrionali del Mar Mediterraneo.

Prima di salire al piano superiore, ricordatevi che fino a qualche decennio fa la gente si spostava dai villaggi alle città con gli asini, e lasciatevi incantare dalle immagini degli isolani che rammendano le reti da pesca nella zona del mandracchio.

La celebre mappa dell'Istria di Pietro Coppo

Subito all’ingresso si trova una sala commemorativa dedicata al cartografo e marinaio Pietro Coppo, uno dei più importanti cartografi del suo tempo, le cui opere di fama mondiale nella maggior parte dei casi sono state create a Isola. La sua importanza è dimostrata anche da uno dei parchi più belli di Isola, che porta il suo nome.

Lungo il percorso della Parenzana

Scoprite l'ex-ferrovia Parenzana, che agli inizi del XX secolo collegava gli abitanti dell'interno dell'Istria con il centro di Trieste e altre città di mare. Ha consentito lo sviluppo agricolo, industriale e della produzione del sale, e ha offerto alla popolazione locale nuovi posti di lavoro e l'opportunità di viaggiare. La Parenzana resterà ben impressa nella vostra memoria grazie alla mappa interattiva, e forse vorrete percorrere in bici il Sentiero della salute e dell'amicizia, come ora chiamiamo il percorso riadattato di questa famosa linea ferroviaria.

Industrie della pesca, della lavorazione e della trasformazione del pesce al loro apice

Isola era nota sopratutto per le industrie dalla pesca e della lavorazione e trasformazione del pesce. In passato per gli isolani il mare non era solo fonte di ricchezza, ma anche e soprattutto una fonte di sostentamento. Presso il museo potrete mettervi alla prova come pescatori in una vera cabina di comando e poi catturare qualche "sardina" attraverso il gioco interattivo "Pesca con Bepi".

Nella seconda metà del XIX secolo, le fabbriche Ampelea e Arrigoni, con le loro flotte e il cantiere navale, portarono la pesca a un livello completamente diverso, grazie alla lavorazione del pesce azzurro. Attenzione a non diventare troppo nostalgici osservando le vecchie scatolette di latta e le fotografie delle operose addette alla lavorazione.

Isolana è aperta per gruppi previo accordo. Trovaci al TIC Isola o contattaci e fissa un appuntamento oggi.

E non dimenticate i video disponibili in quattro lingue e l'esperienza con gli occhiali 3D, che vi trasporteranno nella realtà virtuale e vi mostreranno tutti i segreti del Isola.

Gli occhiali, insieme al gioco interattivo "Pesca con Bepi", sono nuove acquisizioni grazie al progetto Mala Barka 2; ricordiamo inoltre il restauro di una barca “passera”, che oggi sottolinea il legame tra la pesca e l’industria della trasformazione del pesce.

Isolana invita i bambini a partecipare a un’esperienza particolare. I bambini, con la caccia al tesoro nascosto, scopriranno la storia isolana e i nostri cittadini illustri. Risolte le sfide e gli enigmi e, naturalmente trovato il tesoro, seguirà un laboratorio creativo, dove i bambini potranno avvicinarsi al mondo del modellismo e costruirsi un particolare souvenir marino.


Utilizzando il nostro sito, autorizzate l'uso dei cookie in conformità con la nostra politica sulla privacy. - Dettagli
Accetto