Giornate del baccalà: un pizzico di tradizione e un tocco di modernità

Categoria
Condividi

Ci lasciamo alle spalle una serie di iniziative culinarie di successo ma ci attendono le Giornate del baccalà, durante le quali i nostri ristoratori ci coccoleranno con piatti eccellenti. I ristoratori creranno menù innovativi unendo0 l'ottima cucina istriana e mediterranea.

 

Tutti alla Festa del baccalà

Il secondo sabato del mese, più precisamente il 12 settembre, a Isola cominceranno le Giornate del baccalà che delizieranno sia i visitatori che gli isolani fino al 27 settembre. Ben 15 ristoratori isolani partecipano alla campagna culinaria e vi serviranno nell’accogliente ambiente dei loro ristoranti e delle loro locande.

Ai tempi dei nostri nonni e nonne il baccalà veniva servito in occasioni festive, di solito durante la Quaresima prima delle feste di Natale o di Pasqua. Al giorno d’oggi, invece, il baccalà mantecato ha assunto molte forme e come parte della cucina istriana è diventato indispensabile specialmente come antipasto freddo.

 

Coccole gastronomiche durante le Giornate del baccalà

L'iniziativa Chilometro zero include nell'offerta culinaria di Isola gli ottimi prodotti dei coltivatori locali. Chilometro zero significa che tutti gli ingredienti di un piatto sono di origine autoctona e autentica. Mercato locale - I prodotti del mio roto e queste speciali iniziative culinarie offrono ai visitatori interessanti opportunità per provare cibi realmente coltivati e preparati in loco.

"Tutto quello che serve per un buon baccalà in bianco, proprio come lo preparavano le nostre nonne, è stoccafisso essiccato, brodo, olio d'oliva, aglio, acqua e sale."


Il nostro sito web utilizza i cookies.

Accetta e Continua Di più sull’uso dei cookies