Sardina – la regina di Isola

Categoria
Condividi

Benvenuti nella perla del Resort Belvedere al Ristorante Kamin. Il ristorante è noto per la vista culinaria spettacolare della città di Isola, che dispone accanto all’ottima cucina, anche di una terrazza con la splendida vista del luogo e del Golfo di Trieste. Il menu del ristorante consiste principalmente di specialità istriane e di pesce, ma anche di piatti più conosciuti a livello internazionale. La base per la preparazione di aromi squisiti è l’olio extra vergine d’oliva fatto in casa con denominazione d’origine protetta.

Jernej Podpečan, proveniente dalla Stiria slovena, è arrivato in Istria cinque anni fa. È sempre stato attratto dal mare e da tutto ciò che è associato ad esso. Si dedica ormai all’arte culinaria per ben ventidue anni. Ha trascorso del tempo all’estero e ha migliorato la sua conoscenza dell’arte culinaria negli Stati Uniti, in Australia e in Islanda. Jernej è un sommelier di III livello e ama tantissimo abbinare cibo e vino, molte volte sceglie questi due in ordine inverso: quindi prima il vino e solo allora il piatto. L’arte culinaria è la sua passione anche nel tempo libero, a tal punto che pensa ad essa anche quando lavorare nel giardino. Ultimamente è appassionato anche di pesca mattutina.

Sono stato attratto dall’Istria a causa del mare, che mi spinge costantemente a provare qualcosa di nuovo. Mi piace preparare pesci e frutti di mare meno noti.

1. DI SPEZIE E CONDIMENTI PREFERISCO TUTTO CIÒ CHE È FRESCO.
2. SONO APPASSIONATO DI CUCINA ISTRIANA PER LA DIVERSITÀ DEGLI INGREDIENTI.
3. NON RIESCO A PREPARARE IL CIBO SENZA UN’ENORME QUANTITÀ DI ENERGIA POSITIVA.
4. SONO IL PIÙ FELICE QUANDO UN OSPITE SORRIDE.
5. VISITATECI PERCHÉ, OLTRE AI SAPORI ECCELLENTI, POTRETE GODERE LA VISTA PIÙ BELLA.

Le olive e l’olio d’oliva sono il filo conduttore del ristorante Kamin. Ci accompagnano dagli antipasti sino ai dolci. Potete anche osservare gli ulivi sotto la nostra terrazza con la vista più bella.

La sardina è un tipico pesce azzurro dell’Adriatico, a buon prezzo, facilmente digeribile e pieno di acidi grassi omega-3. Può essere preparato in molti modi diversi.

Sardine ripiene di formaggio di capra

INGREDIENTI

Patè
0,5 kg di sardine fresche
1 spicchio d’aglio
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaino di semi di senape
Succo di 1 limone
2 cucchiai di panna acida
2 cucchiai di olio d’oliva
Sale, pepe, prezzemolo

Sardine
16 sardine fresche
10 g di formaggio di capra
2 dcl di birra chiara
2 uova
150 g di farina
Sale

PREPARAZIONE

Patè
Pulite le sardine, togliete le teste e lasciatele asciugare. Sbucciate l’aglio (non affettatelo) e mettetelo in una padella con le sardine e il rosmarino. Pulite le sardine arrostite in modo che rimanga solo carne. Schiacciate le sardine e l’aglio arrostito con una forchetta (non usare frullatore), aggiungete semi di senape, succo di limone, panna acida, prezzemolo e olio d’oliva. Mescolate per bene e lasciate raffreddare.

Sardine
Pulite le sardine, lasciatele asciugare e rimuovete le lische. Aprite il pesce in modo da ottenere la forma di una farfalla. Mettete una fetta di formaggio nel mezzo e copritela con un’altra sardina. Chiudetele l’apertura con gli stuzzicadenti. Mischiate birra, uova, farina e un pizzico di sale per fare la pastella. Deve essere abbastanza densa, così da attaccarsi alle sardine infarinate, che poi friggete in olio caldo. Quando le sardine sono fritte, adagiatele su un canovaccio e lasciatele asciugare. Servitele con un’insalata o un altro contorno.


Utilizzando il nostro sito, autorizzate l'uso dei cookie in conformità con la nostra politica sulla privacy. - Dettagli
Accetto