Scopri Isola come Barbara la vive ogni giorno

Categoria
Condividi

Fai una passeggiata con Barbara per la sua città natale, senti il ​​battito del mare e l'ospitalità della gente locale.

Al mare, quando vuoi rilassarti

»Le spiagge sono associate principalmente con l'estate e il bagno nel mare. Io invece adoro il mare in tutte le stagioni e in tutti i momenti. Vado al mare non solo quando voglio nuotare, ma anche quando voglio rilassarmi o semplicemente respirare profondamente. In realtà preferisco andare al mare in primavera o in autunno. Questa fresca aria di mare, i raggi del sole che ti accarezzano la guancia, i colori degli alberi. Questi sono quei momenti in cui ti fermi un attimo, ti rivolgi a te stesso e ti rilassi davvero. «

Barbara ha portato Lara sulla spiaggia di Isola, molto famosa e iconica, che si trova sulla Punta del gallo e la gente di solito la riconosce dal faro bianco. Gli abitanti del posto la chiamano "spiaggia del faro(svetilnik)". Ma questo spazio è più di una semplice spiaggia estiva. Questa zona verde vicino al mare è un luogo in cui si svolge il festival del cinema Isola del cinema in primavera, un luogo dove i bambini giocano nei giorni di sole, un posto dove tutti possono trovare qualcosa per sé stessi.

»Fuori stagione, la spiaggia del faro è sempre soleggiata. A volte in inverno, quando la bora "raffica", attira i kitesurfer da tutta la Slovenia.«

 

»Fuori stagione, la spiaggia del faro è sempre soleggiata. A volte in inverno, quando la bora "raffica", attira i kitesurfer da tutta la Slovenia.«

Da amici sul percorso dell'ex ferrovia

»Come il faro sulla spiaggia, Parenzana non è una località meno nota, ma mi piace andarci in bici. Sono dinamica e attiva da quando ero bambina. Mi piace il fatto che mi sento veramente bene in movimento. Il terreno sulla Parenzana non è troppo impegnativo e sul sentiero mi piace incontrare il mio amico Aldo, che mi offre le verdure coltivate sul suo orto. Mi piace anche incontrare le galline; queste piacciono soprattutto ai bambini. Chi avrebbe mai pensato che oggi ci sia un vero e proprio mini zoo sul percorso dell'ex ferrovia! «

Barbara ha portato Lara e sua figlia lungo il sentiero pedonale e ciclabile, fino al tracciato dell'ex ferrovia Parenzana. Ovviamente tralasciato anche qualche punto di interesse in riva al mare - scattare una foto con la batana è ad es. un "pit stop" obbligatorio a Isola.

»Quanto siamo fortunati a vivere in un posto dove in 5 minuti si va dal mare alla natura. Ama il cibo coltivato localmente. Il fatto che abbiamo l'opportunità di gustare la cucina locale è un grande vantaggio: questa connessione tra la costa e la campagna.« 

Pesce fresco da un pescatore locale

»Adoro Isola. Vivo qui dalla nascita; ancora oggi nella mia casa natale. Una delle cose che amo di più è che gli abitanti locali siamo così collegati tra noi che ci piace trascorrere il nostro tempo libero l'uno con l'altro. Ecco perché non vedevo l'ora di portare la nostra ospite a pranzo dal mio amico pescatore. «

Barbara ha preparato il pesce appena pescato per Lara nel mandracchio di Isola, l'ex porto principale. Il pescatore l'ha aiutata anche con la cottura?

»Isola è sempre stata una città di pescatori e ancora oggi  conserva questa nota. Mi piace davvero che da noi sia autentico e genuino. È giusto non dimenticare le nostre radici.«

A Izolana, verso storie scritte dalla nostra città

»Adoro Isola così tanto anche perché è piena di storie e storia. Molte volte ho la sensazione che potremmo non essere in grado di presentarle al meglio ai nostri visitatori e forse a volte noi stessi ce ne dimentichiamo. Ma senza la storia, non saremmo ciò che siamo oggi. Izolana non è solo La casa del mare, è una casa di storie dei nostri antenati, delle nostre nonne e dei nonni... «

Barbara ha incontrato Lara con una storia variegata nella casa del mare - Izolana. Tuttavia, siccome Lara voleva trascorrere qualche momento in pace, sono andate a fare una passeggiata per le vie colorate del centro di Isola. A Izolana, potete lasciare i vostri bambini per un'ora o due, si divertiranno a cercare un tesoro nascosto nel Museo di Isola insieme a un animatore.

»Crescere i figli in questa città, dove si può andare ovunque a piedi, hai tutto a portata di mano, è un luogo sicuro e accogliente, è un grande vantaggio della nostra Isola. Mi piace perdermi tra le persiane colorate del centro città, ascoltare le voci felici dei bambini che giocano per strada o chiacchierare con uno dei miei concittadini. A volte mi sembra che lo spirito della mia infanzia viva ancora nella nostra città: noi stessi, da bambini, vagavamo per le strade, giocavamo nei campi da gioco, trascorrevamo il nostro tempo libero all’aperto. Cosi è ancora oggi. Questo non si vede e non succede nelle grandi città.«

Se volete che Barbara vi confidi i suoi altri tre segreti che non abbiamo rivelato nel post sopra, iscrivetevi alla newsletter e ve li invieremo via email.

 

I segreti degli abitanti di Isola

Iscriviti alla newsletter e ti riveleremo 3 nuovi segreti


Il nostro sito web utilizza i cookies.

Accetta e Continua Di più sull’uso dei cookies